giovedì, aprile 17, 2008

Il Paracadute

Un giorno un tale, mentre stava camminando, incontra un uomo che lo saluta e, sorridendo, ricambia. Il suo interlocutore, non accennando a concludere quell'incontro, gli chiede se stava bene. Non sapendo quali fossero le vere intenzioni di quello sconosciuto, accenna di si e cerca di congedarsi.
Finalmente l'interlocutore si presenta: Jack, sono John, non ti ricordi? Sono colui che ti preparava il paracadute prima dei lanci in Vietnam.
Finalmente Jack aveva compreso. Si ricordò improvvisamente di quella volta che aveva visto lanciarsi un suo compagno con lui e che, mentre stava volando nel vuoto, non riusciva ad aprire il paracadute. In quel momento Kack si ricordò che John, non solo aveva preparato bene il paracadute, ma aveva addirittura rinforzato le cinghie per potere sostenere un peso superiore. Senza esitare, Jack afferrò la mano dello sventurato che stava precipitando senza aiuto, e, aprendo il suo di paracadute, pote riuscire a mettere in salvo anche il suo compagno.
Non appena atterrato, prontamente avevano compiuta la loro missione ed adesso stavano incontrando John per ringraziarlo vivamente della sua puntualità e precisione.
Ora, a distanza di trenta anni, quello stesso John era lì. Jack trasalì, improvvisamente cominciò a vergognarsi: in quei trenta anni non aveva neanche minimamente pensato a John e alla importantissima azione che aveva compiuto.
John cominciò a piangere e gli disse: sai, Jack, mi dispiace di una cosa soltanto. Dopo che ti sei congedato, quello stesso soldato che avevi salvato grazie al paracadute che ti avevo rinforzato, quello stesso povero soldato si lanciò nuovamente e anche quella volta il paracadute gli era stato piegato male e non si era aperto. Ma sai, Jack, quella seconda volta tu non c'eri, e chi gli stava a fianco non potè salvarlo.
Anche a noi, molte volte, il Signore ha messo davanti un paracadute per ripararci dai mali, ma abbiamo dimenticato. Poi, il problema magari si è ripresentato, e questa volta non c'era il paracadute.
Affidiamoci a Lui che possa sempre prepararci un buon paracadute.

1 Commenti:

Alle 5:10 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi ha fatto piangere mi e' successo pure a me.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page